• Home
  • SPINI FERRUCCIO

SPINI FERRUCCIO

Pedrengo, 22 marzo 2020

Ne danno il triste annuncio i figli don PIERANTONIO, PATRIZIA e parenti tutti.

Amici e Parenti

Cristo è risuscitato dai morti, perciò l’ultimo nemico ad essere annientato sarà la morte (1Cor)

Ripetere queste parole di Paolo in un momento difficile come la morte del papà, ma anche momento difficile vissuto da tante persone non è facile, ci vuole la forza della fede e della speranza. Credo che mio papà nella sua vita abbia sempre cercato di trasmettere a me e a mia sorella Patrizia questa fede.
Una fede nata da una famiglia di contadini, trasferiti dal centro del paese al confine del paese per lavorare la terra come mezzadri. Ma fin da giovane Ferruccio non ha fatto il contadino, ma ha coltivato la sua passione di muratore. Come “bocia” prima del servizio militare e poi come muratore ha sempre messo impegno, professionalità in questo lavoro che è stata la sua vita e la sua vocazione. Una persona talmente corretta che, come raccontava, quando era alle dipendenze presso il suo padrone lo mandava negli istituti religiosi per lavori di restauro perché non bestemmiava, e rispettava i luoghi sacri. Con il fratello Giuseppe iniziano una piccola impresa edile che lavorano per alcune ditte del paese.
Per lui c’era il lavoro e la famiglia. E grazie al suo sacrificio ha permesso a me e a mia sorella Patrizia di realizzare i nostri sogni. Certo la morte della mamma nel 1992 è stata una prova difficile per tutti noi, ma Ferruccio è stato forte e coraggioso.
Arrivata la pensione ha dedicato tempo per sé stesso. Per molti anni non è mai mancato alle vacanze per gli anziani a Igea Marina, diventando anche il segretario del gruppo e ottenendo un meritato premio di miglior ospite dell’albergo in cui alloggiava. Purtroppo l’alzheimer lo ha raggiunto, ma grazie alla cura e attenzione di Patrizia, infermiera, è stato sempre curato e seguito. Grazie papà, come ogni bravo papà lavoravi ed eri sempre dolce e buono. La tua semplicità, la tua dolcezza, la tua forza sono per noi un esempio. Aiutaci con mamma ad essere anche noi semplici, dolci e forti.

don Pierantonio, il figlio Mercoledì 6 Maggio 2020