• Home
  • RAFIQ ABDERRAHIM

RAFIQ ABDERRAHIM

Nembro, 28 marzo 2020

Con dolore lo annunciano la moglie EL MIDALI MBARKA e i figli ABDELGHANI, SABIRA, BOUCHRA, YOUNESS, ADAM.

Amici e Parenti

Papà,
Non è facile scegliere le parole o le frasi giuste e adatte da dedicarti. E probabilmente ciò che sto per scrivere non avrà alcun senso e sarà caratterizzato da una totale incertezza e confusione.
Forse perché faccio ancora fatica a credere che tu ci abbia lasciato. Infatti tuttora vivo con la speranza che un giorno ci chiamino dall'ospedale di Pavia per dirci che c'è stato un errore e tu sei ancora lì, vivo e in attesa di guarire per tornare ai tuoi cari.

Papà.
Qui tutti piangono. Io non voglio farlo. Alcuni mi dicono che devo piangere, liberare i miei sentimenti e non reprimere la mia rabbia e il mio dolore. Ma non lo faccio. E sai perché? Perché se lo facessi, è come se dessi a me stessa la conferma che tu non ci sei più per davvero. E non posso permettere che succeda questo, perché non avrei la forza per gestire un simile trauma.

Però... Forse se avessimo avuto modo di dirci addio, il dolore per la tua prematura scomparsa sarebbe stato probabilmentemeno atroce.
Come già sai, ho sempre odiato gli addii, senza motivo. Però non sai quanto darei per tornare indietro nel tempo ed avere la possibilità di dirti addio come si deve: tenerti la mano, baciarti la fronte, e farti compagnia mentre la tua anima va verso un posto migliore. Un posto dove non dovrai più avere paura di soffrire. Un posto in cui potrai respirare all'infinito senza bisogno di alcun macchinario d'ausilio, senza la paura di soffocare dentro un casco o di avere la sensazione di essere sepolto vivo perché, lo so, soffri di claustrofobia.

Papà,
dentro di me sento il vuoto senza di te. Sono confusa, persa, debole e impotente e non posso fare a meno di chiedermi "Perché" . Perché ci hai lasciato così presto e senza dirci addio.
La mia vita senza di te non sarà mai più la stessa. Ma farò in modo di farti vivere, ricordandoti sempre e portando avanti i tuoi insegnamenti e i tuoi desideri.
Forse non te l'ho mai detto esplicitamente o mai abbastanza, ma... ti voglio bene.

Bouchra Rafiq

Bouchra Rafiq Mercoledì 6 Maggio 2020