MORA OTTAVIO

Ha raggiunto nella pace del Signore l’amato Rossano il nostro caro OTTAVIO MORA Lo piangono la moglie ELISA, il figlio MARCO con MANUELA e gli amatissimi nipoti CLARISSA, FILIPPO, EMMA., 3 aprile 2020

Amici e Parenti

Tra noi c’è un rapporto diverso da quello tra te e le mie sorelle, noi eravamo legati dai percorsi difficili della malattia, che ad un certo punto ha travolto la nostra vita.
Ricordo che quando ero piccolo e tu eri da poco guarito volevo sempre vedere la cicatrice che avevi sulla pancia perché per me era qualcosa di grandioso un segno che solo le persone coraggiose e combattive hanno.
Quel segno poi lo ritrovai molti anni dopo sulla mi gamba, a seguito della mia lotta contro il male; una lotta non solitaria perché tu insieme ad altri c’eri e ci sei sempre stato.
Ricordo che tu quando mi chiamavi prima di venire a trovarmi mi chiedevi sempre se avessi avuto bisogno di qualcosa, e tu facevi di tutto pur di non presentarti a mani vuote.
Non mi hai mai fatto mancare nulla, la frase che in continuazione mi ripetevi era infatti : “Filo se hai bisogno di qualcosa i nonni son qui”.
Hai sempre cercato di aiutarmi e darmi i giusti consigli: quando dicevo che matematica e fisica mi facevano schifo tu ribattevi dicendo che non c’è nulla di più bello di capire come funziona tutto ciò che ci circonda, quando litigavo con le mie sorelle tu mi ripetevi: “Voi siete fratelli e dovete volervi bene e difendervi l’un l’altro”.
Mi mancherà la tua telefonata del giorno dove ti raccontavo come stavo e com’era andata la giornata a scuola.
Mi mancheranno i tuoi messaggi indecifrabili dove mi chiedevi come si facessero ad usare le applicazioni del telefono.
Mi mancheranno le tue cotolette e il tuo arrosto con polenta e patatine fritte, mi mancherà anche andare a mangiare al Borgo insieme a nonna, papà e le Emma.
Mi mancherà andare in Sicilia sapendo che prima di me era passato il proprietario di casa a sistemare tutto.
Mi mancherai a Natale, a Pasqua, il giorno dei miei 18 anni e il giorno dei tuoi 80, un traguardo che volevo raggiungessi.
Mi mancherai, mi mancherai davvero tanto, non ho mai desiderato un nonno migliore di te.
Ciao pelát, ti voglio bene❤️

Filo Mercoledì 6 Maggio 2020

Un fratello è per sempre e quando se ne va ed è l'ultimo che ti è rimasto ,lascia un vuoto profondo che solo i ricordi della fanciullezza e della gioventù trascorse insieme ,possono colmare. Mi mancherà la tua allegria alle cene della domenica sera ,le tue parole scherzose che celavano un profondo affetto . Tu continuerai a vivere nel ricordo di tutti noi e nelle mie preghiere. Ti abbraccio forte forte e tu abbraccia per me tutti i nostri cari che hai certamente ritrovati. Arrivederci fratello mio!

madalì Venerdì 15 Maggio 2020