• Home
  • MARCHESI SIRO

MARCHESI SIRO

Torre de’ Roveri, 13 marzo 2020

Si stringono nel dolore e ne danno il triste annuncio la moglie JUDIT, le figlie ASIA, MIRIAM e VIKTORIA, i nipoti e i parenti tutti.

LO ZIO BABBO NATALE

Lettera d’amore dei nipoti Eleonora, Romeo, Giulietta, Stella, Ulisse e Attila. Caro zio Siro, nessuno di noi è più riuscito a salutarti per un'ultima volta, nessuno di noi ha potuto ringraziarti per essere stato uno zio eccezionale, un grande uomo, non abbiamo nemmeno potuto accompagnarti al cimitero per una degna sepoltura…questo Covid 19 non lo permette. Siamo riusciti soltanto ad accompagnare la tua anima verso il cielo con una musica celestiale e le luci calde delle nostre candeline accese, che sembrava soffrissero…con noi. Sei sempre stato presente, sia durante la nostra infanzia, che ora, che siamo tutti grandi…Ricorderemo sempre quando di domenica, durante l'estate, venivi a prenderci tutti e sei noi fratelli, a fianco della tua meravigliosa moglie Judit, a piedi scalzi, perché ti davano fastidio le scarpe…e ci portavi al fiume a pescare…tutti insieme. Volevi condividere con noi quei momenti di felicità, per regalare anche a noi, che vivevamo nei boschi, un po' di pura allegria e spensieratezza. È vivo nei nostri ricordi un pomeriggio in cui un ragazzo stava affogando in un mulinello e tu ti sei tuffato per salvarlo, senza esitare, senza paura, senza pensare che anche per te poteva essere pericoloso. Lì hai dato prova del tuo immenso cuore, hai rischiato la tua vita per salvare quella di uno sconosciuto. Grande zio Siro! Ci hai sempre seguiti anche da lontano, quando siamo cresciuti. Hai partecipato a tutte le nostre ricorrenze, e a quelle dei nostri figli, indistintamente, sempre con la gioia e l'orgoglio di esserci. Abbiamo il tuo sorriso affettuoso e lo sguardo dei tuoi limpidi occhi azzurri in ogni foto nei momenti importanti della nostra vita. Non ti sei mai tirato indietro per dispensare consigli, quando abbiamo avuto bisogno di te, tu ci sei sempre stato…come quella volta che con il tuo camioncino sei sceso dal monte di Lerici, solo per darmi un consiglio, che sapevo essere quello giusto….Le porte della tua casa erano spalancate, accoglievi tutti indistintamente, con generosità, con amicizia, con amore, avevi un cuore grande, aperto, disponibile. Negli ultimi anni sei anche diventato il Babbo Natale per eccellenza di Torre dè Roveri, con la tua barba bianca e il vestito rosso, il tuo sorriso pacato, la tua caratteristica calma nei gesti, tutto felice di poter regalare una foto ai bambini, che ti guardavano meravigliati, stupiti. Lascerai un vuoto immenso in tutti noi. Con infinito affetto i tuoi nipoti Eleonora, Romeo, Giulietta, Stella, Ulisse e Attil

Amici e Parenti

Rimarrai x noi un dolcissimo ricordo!!!grazie babbo natale speciale♥️

Veronica maver Venerdì 1 Maggio 2020

Resterai sempre nei nostri cuori, grazie di tutto.

Giulia, Mauro, Giada e Emily Mercoledì 20 Maggio 2020

Ciao Papy, mi manchi tanto, non smetterò mai di esserti grata per tutto quello che hai fatto e che sei stato per me, sei stato un Grande Uomo, e lotterò sempre per tenere vivo il tuo ricordo, i tuoi insegnamenti e cercare giustizia. Spero che non cesserai di essermi vicino anche da lassù. Ti voglio bene.

La tua Asia Mercoledì 20 Maggio 2020

Caro Papy ci manchi tantissimo,
Eri un Grande Uomo
Saggio
Colto
Molto intelligente
Hai lasciato un vuoto immenso,ci hai lasciato nel modo più brutto,in un modo che nessuno meriterebbe al mondo,ma tanto meno tu,che hai fatto così tanto per gli altri,non lo meritavi proprio.
Te ne sei andato senza disturbare,come volevi tu,con noi vicino,l'unica nostra consolazione.
Proteggici .....ciao Papy❤

Viky Mercoledì 20 Maggio 2020

Ciao papà, mi hai insegnato ad essere una persona onesta, buona e libera. Volevano spaventarmi quando mi sono sposata e mi sono trasferita a 130 km di distanza da bergamo e mi chiedevano come avrei fatto senza i miei genitori vicini, ma rispondevo che un'ora e mezxa di strada non era nulla, se avessi avuto voglia e bisogno di voi avrei preso la macchina e sarei corsa lì..
Ciò che mi ha fregato è essere in Piemonte per una decina di km, sarebbe bastato essere oltre il Ticino per riuscire a vederti l'ultima volta.
Non c'ero fisicamente ma ilmiocuore era lì con te. Manchi ogni giorno di più a me, a Celeste e ad Alberto
Ti vogliamo tanto bene

Marchesi Miriam Mercoledì 20 Maggio 2020