• Home
  • MALFANTE ARMANDO

MALFANTE ARMANDO

Lovere - Parre, 21 marzo 2020

La moglie CARMELA, il fratello AMEDEO, il cognato, le cognate, i nipoti e parenti tutti

Da L'Eco di Bergamo

L’Alta Valle Seriana perde un’importante figura, che ha dedicato tutta la vita per i diritti delle persone affette da disabilità. Armando abitava a Parre e, sposato con Carmela, nel 1970 era diventato padre di Katia, unica figlia della coppia e disabile dalla nascita. Questo diede inizio alla sua missione: lottare per garantire i diritti delle persone affette da disabilità ed una vita il più dignitosa possibile. Conosceva alla perfezione le norme a tutela dei più fragili e disabili. Nonostante la perdita della figlia, scomparsa nel 2008, ha sempre continuato ad essere vicino alle varie associazioni presenti sul territorio. È stato presidente dell’Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o relazionale). A Parre è stato per molti il “dassier”, ossia colui che riscuoteva il dazio. È stato inoltre un alpino convinto e sempre attivo partecipe dei vari eventi istituzionali. Armando era un punto di riferimento: ha lottato insieme alla comunità per i diritti dei ragazzi, e spronava tutti a battersi stando uniti. È stato un grande guerriero, un maestro, e per questo rimarrà nei cuori di tutti coloro che gli sono stati vicino.

Da L'Eco di Bergamo

Amici e Parenti

Armando, con te se ne va una parte della mia vita di mamma di un ragazzo speciale. Avevi saputo, insieme al buon Giuseppe Peruta, trasmettermi un motivo di vita: la lotta per i diritti delle persone diversamente abili che negli anni 90 riscuoteva attenzione vera. Grazie per la tua schiettezza, per il tuo esserti preso a cuore tante situazioni di vita difficili, per avermi dato la possibilità di appassionarmi ai meno fortunati e non solo a mio figlio. Ora ti penso in un immenso abbraccio in Cielo, con tua figlia.

Longhi Giusy Venerdì 1 Maggio 2020