• Home
  • MACCABELLI CESARE

MACCABELLI CESARE

Gorle, 10 marzo 2020

Con profondo dolore lo annunciano la moglie LIUCCIA, i figli FRANCESCA e GIULIO con ROBERTA e SOFIA.

UN VERO SIGNORE D'ALTRI TEMPI

«È stato un onore conoscerlo e dividere il tempo con lui». «Un imprenditore vero, di quelli che hanno costruito il nostro Paese con tenacia e professionalità, contribuendo a sviluppare il buon nome dell'edilizia bergamasca nel mondo». «Cesare è riuscito a mantenere una linea imprenditoriale retta e molto etica, ma allo stesso tempo aperta al futuro e impronta, con cautela ed altrettanta lungimiranza, all'innovazione». Cesare Maccabelli, era l'imprenditore bergamasco che nel 1966 ha dato una svolta all'azienda del padre fondando, insieme ai fratelli la Edilmac, l'azienda di Gorle leader nel settore della gestione di grandi cave e nell'esecuzione di gallerie e di pozzi che opera in tutto il mondo Una persona d'altri tempi che aveva ben saldi i grandi valori e i sani principi della vita. Un uomo riservato, anche negli affetti più intimi, che ha sempre tenuto per sé le preoccupazioni, i problemi e le difficoltà che ogni giorno affrontava come imprenditore. La vita gli ha chiesto molto, non ha mai smesso di metterlo alla prova. Nella promessa fatta al padre Battista - il capostipite della grande, bellissima famiglia Maccabelli - di preservare ad ogni costo i valori inestimabili della famiglia, ha impiegato fino all'ultimo le sue risorse migliori. Presente in azienda fino a all’ultimo, Cesare Maccabelli era ancora un punto di riferimento importante per tutti, l'elemento di equilibrio per tutte le componenti: un uomo a volte autoritario, ma che sapeva provare anche grandi affetti, come per la sua nipotina Sofia, di cui era innamoratissimo. Le sue qualità di visione e di correttezza lo hanno visto ricoprire per più anni le cariche di sindaco di Gorle e di presidente Aceb, l'attuale Ance Bergamo. «Una persona magnifica, con un'intelligenza e sagacia senza pari».

Amici e Parenti