• Home
  • LENA RICCARDO AVV. COMM. MAESTRO DEL LAVORO

LENA RICCARDO AVV. COMM. MAESTRO DEL LAVORO

Bergamo, 6 aprile 2020

Ne annunciano con dolore la scomparsa la moglie EMILIA, i figli GUIDO e DANIELE con la nuora STEFANIE e l’adorata nipote ELISA, le sorelle ANNA ed ELENA, la cognata GELSOMINA e la nipote CLAUDIA ed i parenti tutti.

Da L'Eco di Bergamo

Prima una decina di giorni di febbre nella sua abitazione di via Borgo Palazzo 2G, il 24 marzo il ricovero al Papa Giovanni per problemi respiratori, ieri mattina purtroppo il decesso. Non ce l’ha fatta a vincere il coronavirus Riccardo Lena, 84 anni, figura di rilievo nel mondo dell’imprenditoria artigianale, per molti anni direttore di Confartigianato Imprese Bergamo. Lena era anche commendatore, maestro del lavoro, esperto di diritto europeo e di formazione professionale. Per un paio di anni all’università di Bergamo è stato docente di gestione delle imprese nell’Ue. Dopo la maturità classica e la laurea in giurisprudenza, aveva insegnato per alcuni anni. Nel 1963 cominciò a collaborare con l’ufficio legale Confartigianato. Nel 1971 fu nominato vicedirettore dell’associazione e nel 1978 direttore, carica che ha mantenuto per 23 anni sino al 2001. «Sentiremo molto la sua mancanza. Abbiamo molto apprezzato le doti professionali e la fine intelligenza nel gestire i rapporti e le relazioni della associazione – sottolineano il presidente di Confartigianato Giacinto Giambellini e il direttore Stefano Maroni -. Era ancora molto legato alla organizzazione e da alcuni anni si dedicava alla redazione di apprezzati articoli per la nostra rivista in materia di istituzioni europee e formazione». Dal 2000 al 2003 è stato presidente della onlus Africa 3000 legata a Confartigianato. Dopo il pensionamento, svolgeva attività di pubblicista sulle politiche comunitarie in collaborazione con la rivista camerale Bergamo Economica e con il notiziario «Il maestro del lavoro». Insignito della stella al merito di maestro del lavoro, è stato nel quadriennio 2006-2009 console provinciale e nel triennio 2010-12 consigliere regionale. Il console dei maestri del lavoro, Luigi Pedrini, lo ricorda come persona molto colta e attiva, con particolare attenzione ai giovani. Riccardo Lena si era sposato nel 1964 con Emilia Mancin. Due i figli: Daniele e Guido. La salma di Riccardo Lena sarà tumulata nel cimitero monumentale.

Da L'Eco di Bergamo

Amici e Parenti

Il Comm. MdL Avv. Riccardo Lena, era dotato di eccellenti doti che lo hanno distinto nella sua vita lavorativa e sociale, portandolo a concretizzare notevoli obiettivi. Ma vorremmo soprattutto sottolineare le doti umane che l’hanno contraddistinto; in particolare la sua semplicità, disponibilità e generosità: riusciva a mettere in primo piano assoluto, il rapporto umano, diventando lealmente e francamente amico di tutti coloro che l’hanno conosciuto, ed era sempre disponibile a rispondere alle necessità delle persone meno fortunate. Come socio dell’ U.N.C.I. Unione Nazionale Cavalieri d’Italia ha partecipato con grande zelo alla vita associativa, poiché condivideva gli ideali in cui crediamo: Fede, Famiglia e Patria.
Rimarrà sempre in noi il ricordo indelebile delle giornate trascorse insieme a Lui, ma, soprattutto la testimonianza della sua generosità e profonda umanità.

Marcello e Tina Annoni Sabato 2 Maggio 2020