• Home
  • GRAZIOLI LODOVICO

GRAZIOLI LODOVICO

Fara Gera d’Adda, 30 marzo 2020

Grazie per essere stato il nostro maestro di vita. La tua ILDE, i tuoi figli e tutta la tua grande famiglia.

PROTAGONISTA IN AZIENDA E IN FAMIGLIA

Un uomo semplice e onesto che ha dedicato la sua vita alla sua famiglia e all’azienda, la Grazioli Angelo & F.lli s.r.; che insieme ai fratelli Angelo e Edoardo aveva fondato a Fara D’Adda nel 1951 riuscendo poi a portarla ad essere una ditta metalmeccanica leader del territorio che esporta in tutto il mondo. L’imprenditore se ne è andato a seguito di una patologia da cui era affetto da tempo. Verrà ricordato il suo attaccamento all’impresa, che andava a visitare spesso, fino a un mese dalla scomparsa. È stato un uomo di grande personalità, presenza e partecipazione e tutti se lo ricorderanno anche grazie all’attenzione che dimostrava alle esigenze delle persone.

Amici e Parenti

Tutti lo chiamavano Vico.
Difficile pensare ad un solo ricordo... amava le cose semplici e belle! Proprio come lui.
Sin da quando eravamo piccoli ci ha insegnato lo stupore... nel guardare fuori e osservare...il paesaggio, il cielo, tutte le cose belle che nella loro semplicità si fanno preziose e motivo
di meraviglia.
La sua montagna, i suoi Amici... quelli veri... quelli per cui aveva una stima e una cura smisurate. Per lui come fratelli, la sua isola felice il posto dove ora ci piace immaginarlo.
Il suo lavoro... non dormiva la notte pensando a come risolvere o innovare qualcosa e sempre dietro le quinte... un imprenditore sí ma di passione ed onestà.
E la sua famiglia?!
1 moglie, 6 figli con relativi cognati e nuore e 9 adorati nipoti...
Numerosa, scombinata, casinista e variegata ma unita, così tanto voluta che appena c’era l’occasione tentava di riunire intorno ad un tavolo, un aperitivo, una festa.
56 Anni di Matrimonio e di amore vero! Non parlo del Mulino Bianco... La sua Ilde, mano nella mano nella gioia e nei dolori che una vita veramente vissuta come la sua ti presenta.
Era Forte, combattente, sorridente sempre pronto ad aiutare ed attento all’altro, un buono!
Il mio papà “era della razza delle Aquile”

Ema Martedì 5 Maggio 2020

Un uomo saggio su cui potevi sempre contare, una grande assenza per l'orto.
Ciao

Enzo Mercoledì 6 Maggio 2020

Il lavoro nobilita l’uomo! La sintesi del mio papà!
Un “capo” silenzioso, dietro le quinte e sempre al servizio... quanti: “papà hai voglia di...” e quante: “l’è mia questiu’ de oia, sa me fal sa fa”! Un maestro del lavoro e del valore del lavoro, quello vero, quello con cui si sporcava le mani tutti i giorni e si rompeva la schiena anche a 80 anni, anche quando gli volevi dare una mano con le cose pesanti e lui si ostinava a fare da se con orgoglio e grinta!
Mai un giorno in azienda vestito a festa... “go ergogna a fas vet vistit be”. operativo sempre!
Mio papà è stato per tutti i dipendenti lo “Zio Vico”, anche per me che ogni tanto lo “prendevo in giro” con i colleghi più giovani e lui rideva dicendo: “ades anche l’me bagai al ma ciama zio”... lui e il suo dialetto bergamasco che sfoggiava sempre, anche con i clienti di tutti i livelli e di tutte le lingue... stupendo nella sua concretezza e semplicità. Mai una pausa, mai un lavoro fatto con calma con il suo: “dem so’”... mi manca e mi mancherà tutto... la sua fretta cronica, il suo passo svelto tipico di chi ha costruito l’Italia e se gli dicevi di andare piano lui rispondeva: “l’è l me pas... dem” e via di corsa... mi mancherà la sua tenacia e la sua voglia di fare tutto e subito... mai un problema irrisolto, mai una sfida persa, appunti notturni che portavano la soluzione il mattino seguente... alle 6.30, 7.00 al massimo se c’era un problema da risolvere! Il primo ad arrivare e l’ultimo a mollare la sua rettifica anche quando era stanco e cercavi di mandarlo a casa ma rispondeva: “urmai so’ che, finese e vo a ca”! Prendeva la sua stilo sgangherata e tornava a casa dalla sua amatissima Ilde!
Un vero leader anche se non si è mai sentito tale, un vero esempio di umiltà, integrità, onestà ed impegno per tutti ed un pilastro imprescindibile... una garanzia per Noi figli e nipoti e per tutti i dipendenti!
Grazie maestro, grazie “zio Vico”, grazie papà... un vero papà... il migliore al mondo a casa e in azienda!

Luca Mercoledì 6 Maggio 2020

Il mio Papà è stato e sarà sempre unico, grande, speciale, solare, allegro, sempre presente, un meraviglioso papà, bastava un suo sguardo che ti capiva e ti faceva stare meglio sia nei momenti belli che quelli meno belli.
E' difficile non averlo e vederlo, mi manca immensamente.... una parte di me è venuta a mancare, ho condiviso con lui momenti intensi, belli ed indimenticabili, della mia vita, che nessuno potrà mail cancellarle
Grazie a Lui al suo modo di essere e fare, sempre pacato, in retroscena, ma presente, ho coltivato amicizie vere ed importanti ho affrontato la vita orgogliosa di essere sua figlia, so che veglierà su di me e sulla mia grande famiglia.... ma la sua assenza è forte.
Mi e ci ha insegnato la semplicità, la generosità, il rispetto, l'amore, la dedizione per il lavoro e tanto tanto altro, in molte di queste qualità gli assomiglio, so che sei orgoglioso di ognuno di noi e ce lo hai sempre dimostrato
Grazie papà per la tua presenza nella mia e nostra vita.
Grazie per essere stato il papà unico ed insostituibile.
La tua più grande gioia, oltre alla nostra semplice ma bella famiglia, era la montagna, vivevi ed assaporavi ogni attimo che passavi agli Spiazzi di Gromo, dove anni fa hai incontrato il Vittorio, Tuo Amico e Fratello, la sua famiglia, l'Angelo, Il Davide, il Carlo, l'Aldo, il Giovanni, l'Evaristo e tantissime, ma tantissime altre persone. 
Mi e ci hai trasmesso la tua passione, la gioia ed l'amore per la montagna e per tutti i tuoi, ma anche nostri, amici.
Porteremo avanti con orgoglio quanto hai coltivato, quanto ci hai lasciato, il tuo lavoro i tuoi amici, che sono anche nostri amici, io sicuramente avrò bisogno di ognuno di loro anche solo per il ricordo, per il bene che ti hanno voluto, per la condivisione dei momenti passati assieme a te.
Ciao Papà ti ho voluto un bene enorme e te ne vorrò sempre.
Marghe

Margherita Mercoledì 6 Maggio 2020

Ciao papà, è davvero tutto difficile vivere senza di te. Quanto ti ho amato e quanto ti amo papà. Grazie per avermi accompagnato, sempre in punta di piede ma con determinazione in ogni momento della mia vita ,TU c'eri sempre ,nei momenti difficili TU c'eri,m'incoraggiavi sempre,facendomi una carezza sulla testa e dicevi... Vedrai Mary che le cose si sistemeranno e andranno bene,bisogna sempre trovare il bello in tutto ciò che facciamo,perché essere pessimisti non aiuta;poi concludevi naturalmente in dialetto " vedrei che qualche santo provvederà ".AVEVI RAGIONE PAPÀ.
Mi manca la tua visita serale che ci facevi come un orologio svizzero,tutte le sere alle 20,35 aprivi la porta "permes" sedevi sul divano con Marco e Andrea e iniziava la tua chiacchierata personale con Andrea, lo consigliavi, lo rimproveravi quando era necessario senza sconti di parole, gli donavi ogni volta in modo differente,il tuo sapere dì mastro di vita,che tante ne hai passate e viste,la tua passione,amore,costanza, umiltà bontà e soprattutto i valori del rispetto verso l'altro.Poi prima di tornare a casa, ci salutavi sempre con un bacio sulla guancia e... Andrea ricambiava con un abbraccio colmo d'amore per suo nonno,e infine non mancava quella spettinata di capelli che tanto ti infastidiva. A Mattia e Gabry quanto hai donato di te stesso.. consigli, sgridate, sguardi che parlavano da soli, quanti pranzi ,cene ,serate trascorse con infinite chiacchierate ,fantastiche passeggiate in montagna,in posti che , quando erano piccoli ,solo tu conoscevi
Per mamma Ilde, le avevi riservato .... quell'amore immenso e infinito sempre scherzoso che Vi rendeva unici e indivisibili. Grazie perché avete creato una famiglia fantastica,la nostra famiglia!!
Papà manchi da togliere il respiro,grazie perché non avrei potuto desiderare un papà migliore e immensamente grande con te!!! Papà ..ogni tanto fammi sentire che ci sei .. così da alleviare un pochino la tua mancanza... Ciao papà!

Mari Mercoledì 6 Maggio 2020

Ciao Vico, come stai?
Mi piace pensare che ora stai bene e stai sorridendo tra gli angeli mentre racconti le tue battute; come facevi sempre perché eri spiritoso e di compagnia, non ci si annoiava mai con te!
Un uomo di grande umiltà, incapace di stare con le mani in mano, perfino con i tuoi 81 anni. Hai sempre combattuto con tutte le tue forze, uomo di grande spirito ma divenuto fragile nel corpo.
Sai, dopo due mesi a casa, la prima volta che la maestra ha incontrato i suoi alunni online ha chiesto a tutti come avevano trascorso quei giorni, ognuno ha raccontato di aver cucinato, di aver giocato in giardino, ecc....
ma Matteo ha risposto che era morto suo nonno.
Questo perché gli manchi, manchi a tutti noi: ai tuoi nipoti al quale hai dato tanto affetto, ai tuoi figli al quale hai insegnato i valori della vita e alla tua Ilde con la quale avete condiviso una vita fatta di gioie e di dolori, ma sempre insieme mano nella mano, un amore che ancora vi lega.
Per questo ti chiedo “fatti sentire “, lo so che ci sei, vivi in ognuno di noi.
Leggendo quotidianamente il tuo Eco di Bergamo, guardando i necrologi scherzavi dicendo “anche oggi non c’è la mia foto”......
con nostro grande rammarico ora ci sei, sei la star e noi i tuoi più grandi fan!
Ora riposa, te lo meriti.

Samantha

Samantha Sabato 9 Maggio 2020