• Home
  • GHILARDI GIUSEPPINA VED. PIROTTA

GHILARDI GIUSEPPINA VED. PIROTTA

Bergamo, 7 marzo 2020

Ne danno l’annuncio i figli ADRIANO, MARIO, CRISTINA, nuore, genero, nipoti, cognati, cognate e parenti tutti.

Amici e Parenti

Pina, la silenziosa arte del tessere e cucire con amore e coraggio. Cara Mamma, lo scorso 7 marzo mancavano solo 3 mesi al tuo 96° compleanno, ci eravamo tutti ripromessi di accompagnarti al traguardo dei 100, mancava proprio poco. Tu con la tua forza, la tua tenacia, la tua grinta e la tua sana testardaggine tipica di quella Bergamo che “molamia” ce l’avresti fatta se non fosse stato per questo nemico invisibile che ci ha colti tutti di sorpresa e senza difese. Ti ha portata via lievemente, in un soffio e senza sofferenza nel tuo letto di casa. Sembra assurdo dirlo ma, sei riuscita ancora una volta a mostrarti saggia. Tu Mamma,Nonna,Bisnonna, ma prima ancora donna determinata che insieme al suo adorato marito, il nostro indimenticabile padre che troppo presto ci ha lasciati, ha fortemente lottato e faticato nel primo dopoguerra per costruire una famiglia a cui garantire il migliore benessere possibile. Tu anche bimba del Premio Bontà con le sue inarrestabili “mani d’oro” già a otto anni. Tu e le “sartine” in bicicletta di Borgo S. Caterina, tu e le “ragazze” del tuo atelier.Tu e il tuo continuo tessere e cucire anche durante i lunghi anni della guerra in attesa che tornasse dalla prigionia il tuo promesso sposo, tu e questa tua “arte” utilizzata quasi come una terapia di sopravvivenza portata avanti nel tempo per decorare i momenti belli ed alleviare la fatica e il dolore di quelli difficili. Anche dopo essere rimasta vedova a 57 anni hai saputo con coraggio e amore continuare a cucire e tessere, intrecciare e sgarbugliare i tuoi fili e noi con essi. Ci manca la tua ironia, il tuo spirito creativo e un po’matto. Come dicono i tuoi nipoti, ormai ti credevamo immortale! Conserveremo i tuoi meravigliosi manufatti, quei “tuoi capolavori”, che hai saputo creare incessantemente per noi, per la famiglia, per gli amici e per coloro ai quali hai voluto esprimere il tuo affetto attraverso “le tue mani d’oro”. Continua a starci vicino mi raccomando ora siete in due!

Cristina Pirotta Martedì 2 Giugno 2020