• Home
  • CONSONNI VALTER

CONSONNI VALTER

Bergamo, 1 aprile 2020

Ne danno il triste annuncio la moglie SILVANA, BARBARA con FABRIZIO, ROBERTA con PIERANGELO e parenti tutti.

LA PENNA NERA FORTE COME UNA ROCCIA

Valter è stato un esempio per tutte le penne nere di Bergamo: ha dedicato la sua vita al suo lavoro e al volontariato, per il quale aveva una vera vocazione. Fu uno dei primi, circa 40 anni fa, a credere nel progetto dell’Ospedale da campo dell’Associazione Nazionale Alpini ed è stato in prima linea quando la struttura si è trasferita in Italia e all’estero per soccorrere le vittime di guerre, terremoti e alluvioni. Valter era stato dappertutto, dalla Valle Brembana all’Armenia, dalla Valtellina, ovunque ci fosse bisogno di aiuto. Gli amici lo soprannominavano “Roccia” perché era un vero duro: anche a 80 anni amava andare in montagna, in particolare in una baita costruita con gli amici. L’alpino lascia un ricordo immenso della sua bontà, dei suoi brontolii e del suo carattere attivo e forte: nessuno dimenticherà ciò che ha fatto per gli altri.

Amici e Parenti