• Home
  • BALDUCCHI DUILIO

BALDUCCHI DUILIO

Lovere, 19 marzo 2020

Ne danno il triste annuncio la moglie EUGENIA, i figli STEFANO con LUISA e ACHILLE con ROSANGELA, i nipoti ELENA, NICOLE, MICHELE, il fratello GIACINTO, i nipoti e i parenti.

UNA FLOTTA DI AUTOTRASPORTI

Duilio Balducchi è stato l'imprenditore del settore dei trasporti che aveva fondato la Stas, Società Trasporti Alto Sebino, realtà oggi condotta dai figli Achille e Stefano. Negli anni ha assunto caratteri consortili tanto da diventare una delle realtà lombarde più importanti di questo settore; attualmente può contare su una flotta di circa trenta camion gestiti direttamente dai titolari. Quando raccontava i suoi primi anni da camionista svelava un mondo pionieristico e oggi assolutamente irripetibile, fatto di enormi sacrifici e di passione smisurata per la professione. Ha contribuito a fondare la Fai di Bergamo La Federazione Autrotrasportatori Italiani di cui era il suo presidente onorario e a farla diventare la più importante organizzazione di riferimenti del settore. Avendo vissuto da protagonista tutta la storia, ne conosceva i momenti salienti e le vicende più importanti, sapeva ricostruire ogni relazione e ogni contatto tenendo legami con le tante persone

Amici e Parenti

Il Cav. Duilio Balducchi era dotato di eccellenti doti che lo hanno distinto nella sua vita lavorativa e sociale, portandolo a concretizzare notevoli obiettivi. Ma vorremmo soprattutto sottolineare le doti umane che l’hanno contraddistinto; in particolare la sua semplicità, disponibilità e generosità: riusciva a mettere in primo piano assoluto, il rapporto umano, diventando lealmente e francamente amico di tutti coloro che l’hanno conosciuto, ed era sempre disponibile a rispondere alle necessità delle persone meno fortunate. Come socio dell’ U.N.C.I. Unione Nazionale Cavalieri d’Italia ha partecipato con grande zelo alla vita associativa, poiché condivideva gli ideali in cui crediamo: Fede, Famiglia e Patria.
Rimarrà sempre in noi il ricordo indelebile delle giornate trascorse insieme a Lui, ma, soprattutto la testimonianza della sua generosità e profonda umanità.

Marcello e Tina Annoni Sabato 2 Maggio 2020