ARMANNI BONO

Osio Sotto, 4 aprile 2020

Lo annunciano con immenso dolore i figli ROBERTO, ARMANDO con PAOLA, SERGIO, LUISELLA con RICCARDO, LUCIANO, tutti i nipoti e pronipoti.

Da L'Eco di Bergamo

Un novantunenne con lo spirito e il fisico di un uomo di sessant’anni. Bono Armanni, di Osio, era la classica persona dalla salute di ferro, con una voglia irrefrenabile di muoversi, anche quando gli anni passavano. In sella alla sua bicicletta con la grinta di chi non molla mai, Bono adorava lo sport, soprattutto il calcio. Aveva giocato nell’Arcene, nella Verdellinese, nella Voluntas, di cui è stato anche allenatore. Un difensore arcigno che arrivò sino alla serie B, nel Taranto, città troppo lontana per non provare nostalgia, e difatti tornò a casa. La passione per lo sport l’ha trasmessa ai figli Roberto, Armando, Sergio, Luisella e Luciano, tra calcio, ciclismo, arti marziali, pallavolo. Più di tutto però, Bono Armanni era una persona cordiale, dotata di un entusiasmo contagioso.

Da L'Eco di Bergamo

Amici e Parenti